Perché thriller?

Io cammino tanto, perché fa bene all’ambiente, alle mie gambe e al mio umore, ma soprattutto, fa bene ai miei pensieri. Sarà che, muovendomi a piedi, favorisco anche la mia circolazione, oltre che quella stradale. Per un motivo o per l’altro, la maggior parte dei miei romanzi e dei miei racconti, sia quelli che ho … Continua a leggere Perché thriller?

Annunci

Risveglio

Buio. Non vedo niente, non sento niente, non ricordo niente. Non riesco a muovermi, non sento il mio corpo. In questa oscurità così impenetrabile non so neppure se ho un corpo. Buio     Buio Non vedo niente, non sento niente, non ricordo niente. Non riesco a muovermi, non sento il mio corpo. In questa … Continua a leggere Risveglio

Documentarsi

Ho sempre ambientato i miei racconti e romanzi in territori a me noti. Fino all'altra settimana, in cui i miei personaggi mi hanno convinto a seguirli in Montana. Da allora sto studiando geografia e geologia del Montana, il clima, le leggi e il sistema giudiziario americano. Guardo film americani. Studio le abitudini, parlo con amici … Continua a leggere Documentarsi

Bestseller di Amazon: i primi tre thriller in classifica

Da anni ho imparato ad apprezzare l’ebook, che trovo estremamente comodo, visto che posso portare con me molti libri al peso del mio smartphone, benchè sia assolutamente d’accordo con chi sostiene che la carta stampata sia tutta un’altra cosa. Toccare un libro e annusarne le pagine è un piacere insostituibile. Ma oggi non avevo voglia … Continua a leggere Bestseller di Amazon: i primi tre thriller in classifica

Will Trent

Sarà che a me i detective super eroi non sono mai piaciuti, ma uno dei personaggi che mi piace di più è Will Trent, nato dalla penna di Karin Slaughter e protagonista di una serie di romanzi. Innanzitutto, la storia personale di Will, basterebbe a farne un disadattato: cresciuto in orfanatrofio, maltrattato e rifiutato dalle … Continua a leggere Will Trent

Negli ultimi giorni sono stata un po' assente. Il fatto è che, come molti avranno sentito, un collega, un pediatra è disperso da Sabato notte, per via dell'alluvione di Palermo. Giuseppe non è proprio un amico, ma un collega con cui ho un rapporto di lavoro molto carino. Lui è molto carino, sorridente, educato e … Continua a leggere

Lo riconoscete?

È quasi mezzanotte e qualcosa di malvagio si aggira nel buio. Sotto la luce della luna vedi una sagoma che quasi ti blocca il cuore. Tu provi a gridare, ma il terrore prende il suono prima che tu lo emetta Inizi a immobilizzarti mentre i tuoi occhi sembrano l'immagine dell'orrore. Sei paralizzato Bell'incipit, vero? Lo … Continua a leggere Lo riconoscete?

La corsa: un thriller di Michela Belotti

Ho letto in due notti (e quando se no? Di giorno, non mi riesce di leggere più neanche una pagina. Sfrutto e, probabilmente, alimento  la mia insonnia leggendo thriller) il libro di Michela Belotti, che si intitola "La Corsa" Michela è una scrittrice esordiente, nata in provincia di Bergamo, dove ambienta anche il suo romanzo. … Continua a leggere La corsa: un thriller di Michela Belotti